Chuck & Tristessa


Gli Electrocution hanno dedicato una canzone a Chuck



che per chi non lo sapesse, è stato il frontman dei Death, ovvero i padri del Death Metal, insieme ai Deicide, ai Morbid Angel, agli Obituary...


 
https://it.wikipedia.org/wiki/Chuck_Schuldiner





mi ricordo bene quel periodo, perché iniziavo proprio allora a comprare e leggere i giornali metal. Era persino stata organizzata una colletta per raccogliere i soldi di modo che i fans potessero aiutarlo con le spese mediche...

Tanti musicisti sono morti, lasciando i fans rattristati e in lacrime. Trovo molto bello che gli Electrocution abbiano voluto ricordare Chuck dedicandogli una canzone. Che lui avrebbe sicuramente apprezzato!

A me è dispiaciuto immensamente anche che Tristessa delle Astarte sia morta























Le Astarte non hanno mai avuto un successo planetario, ma io ricordo ancora le recensioni che si presero per "Rise from within" e qualche intervista all'epoca di "Sirens"...



è verissimo che non è un capolavoro, ma "Rise from within" è un disco che anche oggigiorno sa lasciare il segno (e secondo me è il meglio di questa band - forse la prima band all female di Black Metal melodico, anche se prima delle Astarte già le Mythic usavano il growl in un contesto più rozzo, però...)

La stimo molto Tristessa, non solo perché era una validissima musicista e aveva anche una discreta voce estrema abbastanza riconoscibile ma anche perché è stata tra le prime donne a calcare una scena che fino a qualche anno fa era maschile (e spesso maschilista), a innovare proponendo un look particolare, che elogiasse la bellezza femminile senza tradire l'estetica black, a proporre testi dedicati a figure e archetipi femminili (Medusa, le sirene...)  


  Ti ascolto spesso, Tristessa, per me non sei mai davvero morta.

Anche se mi fa rabbia pensare che pezzi di escremento come costoro:



hanno vissuto più a lungo di te, tra tutti i lussi e i privilegi, fino alla fine...

Ma per i tuoi fans tu sei sempre viva tra i solchi di cd come questo:




 


con quelle chiome bionde ammalianti, Principessa Medusa del Black Metal...